header image
 

D’Una Donna il Desiderio

Tempestoso, sugli scogli

il mare tumultuoso

di questa mia vita

senza ragione

e senza tempo alcuni

s’infrange,

m’avvolge e soverchia.

Sobbalzo fra i flutti

batto e risbatto

sui candidi massi antichi…

non vivo,

non respiro,

esausto ed affamato

vorticosamente sprofondo

e gli abissi mi accolgon lieti.

……..

Sussurìo soave,

cigolìo inconsueto,

inattesa

una porta s’apre…

mi protendo,

ti vedo e ti tocco,

…mi divora un bacio,

lo assaporo

poi ansando veemente

ti sbrano…

D’incanto

riemergo

profondamente respiro

avidamente ti gusto,

ed in tutte le tue parti

ti consumo.

E si placa lento il mare.

Nel silenzio

cattedrale della notte

stormi di gabbiani

sulla placida scogliera

libran lievi…

ed io,

rivivo con te

nell’insaziabile

cibarsi nostro.

~ di Blog Admin on 10 Settembre 2009. Tagged: ,

I commenti sono chiusi